L’ANIMA D’ACCIAIO DI MANNI SIPRE NELLE CASETTE DEI TERREMOTATI

Da marzo 2017 è iniziata la consegna delle casette ai terremotati di Norcia ed Amatrice: a costruirle Naldi, con l’acciaio dell’azienda di Manni Group.

Costruzioni da 20 o 40 metri quadrati assemblabili tra di loro, coibentate e predisposte per tutti gli allacciamenti, nonché costituite da soli 24 pezzi, quattro per telaio e sei telai per ogni casa. Sono le casette ‘ad incastro’ che, da fine marzo 2017, la ditta Naldi di Predappio, Forlì, sta costruendo e consegnando ai terremotati di Norcia ed Amatrice. Specializzata nella costruzione di strutture industriali e civili, la Naldi ha ricevuto un primo ordine di 230 casette: “Le prime sono partite nella seconda metà di marzo – ha spiegato il titolare, Natale Naldi – e sono andate ad Amatrice, poi sarà il turno della zona di Norcia”.

Partner fondamentale del progetto è stata la veronese Manni Sipre, azienda di Manni Group, leader nella lavorazione di prelavorati in acciaio che vanta quattro centri produttivi in Italia, a Mozzecane, Verona, Crema, Campoformio, Udine, e Monteprandone, Ascoli Piceno. Ma in che modo Manni Sipre è intervenuta nel progetto? Ne abbiamo parlato con Andrea Deanesi, Area Sales Manager di Manni Sipre.

Dottor Deanesi, quanto acciaio è stato fornito da Manni Sipre per la realizzazione delle casette per i terremotati di Norcia ed Amatrice che sono state costruite da Naldi?

Ad oggi, tra quanto già fornito e ciò che è in procinto di essere fornito, abbiamo consegnato 415 tonnellate di tubolari e 135 tonnellate di angolari: numeri che saranno comunque in crescita, visto che Naldi si è aggiudicato l’appalto per la costruzione anche di altri moduli.

Quali le caratteristiche tecniche dell’acciaio da voi fornito per il progetto?

Abbiamo fornito a Naldi profili angolari e tubolari in acciaio strutturale certificato in alta qualità; tutti gli elementi strutturali sono stati prodotti in conformità al regolamento europeo sui materiali da costruzione nelle classi di esecuzione previste per la marcatura CE di prodotto.

Quale tipologia di prodotti Manni Sipre ha fornito alla ditta costruttrice?

Tubolari di varie dimensioni, sia quadrarti che rettangoli, e angolari di varie dimensioni.

Sono state necessarie lavorazioni particolari sui materiali forniti?

Abbiamo eseguito il taglio a misura e la foratura; lavorazioni eseguite sia con tecnologia al laser che tramite un impianto automatico a controllo numerico di cesoiatura e punzonatura.

In quanto tempo è stato fornito il materiale?

La prima fornitura per realizzare 100 moduli da 40 mq e 30 moduli da 20 mq, per un totale di 210 tonnellate circa, è stata completata in quindici giorni, con una start-up fornita in una settimana dalla definizione dell’ordine. Le successive sono state fornite scaglionate di qualche giorno.

Nella fornitura sono presenti elementi particolari?

La complessità della fornitura è, se vogliamo, legata a due fattori: la reperibilità della materia prima, cioè tubolari in acciaio commercialmente non comuni, in quanto generalmente questi profili sono commercialmente reperibili in una qualità inferiore, che però non soddisfa le esigenze di progetto e, soprattutto, la difficoltà nel riuscire a consegnare in tempi molto stretti gli elementi lavorati suddivisi nei kit occorrenti per il completamento dei singoli moduli.

By |Commenti disabilitati su L’ANIMA D’ACCIAIO DI MANNI SIPRE NELLE CASETTE DEI TERREMOTATI